giovedì 28 febbraio 2008

TUTTI GIU' DALLA RUPE

Sempre per il filone del masochismo mi ritrovo a vedere l'intervista barbarica di Daria Bignardi a Giuliano Ferrara dello scorso venerdì. Non mi bastava vederlo a Otto e mezzo. No. Perchè bisogna essere tolleranti. Ascoltare chi ha un parere diverso dal tuo. Anche se questo parere ti fa imbestialire. Dopotutto Ferrara è uno che non ha pareri, ha verità. Dunque non si deve e non si può controbattere, la sua è l'idea assoluta. Che ricorda tanto qualche altro tipetto di un paio spanne sopra il metro che faceva arrivare i treni in orario qualche decennio fa.
Comunque si parte con la proposta di moratoria contro l'aborto. Perchè in trent'anni ci sono stati un miliardo di aborti. E non se ne può più.
Ferrara è un giornalista e sa usare bene le parole. E sa che dire numeri come i miliardi riempie la bocca, la sua, e riempie di orrore i volti di chi lo ascolta. In Italia ce ne sono centomila all'anno. Il miliardo in tutto il mondo, in trent'anni. In Cina in India dove l'aborto è aborto di stato, dove non si possono avere più figli, dove non si possono avere figlie, soprattutto, questa pratica c'è, esiste. Ed è vergognosa. E allora sì, dopo la moratoria sulla pena di morte facciamo una moratoria su questo meccanico abuso dell'Idg.
Ferrara è un giornalista e sa usare bene le parole. E quindi mette tutto insieme, dentro un grande calderone dove tutto si assimila, dove tutto prende lo stesso sapore, il sapore che fa storcere il naso al perbenista che vuole tutto ordinato, ma che in ordine mette la colf, fuori, e per l'interno, due ave maria e un padre nostro possono bastare. Dove si mescolano gli aborti degli stati Occidentali con queste pratiche di calcolo e di economia di Cina e India, dove si aggiungono a piacere che le donne sono plagiate dagli uomini, che siamo arrivati alla Rupe Tarpea, che gli anticoncezionali sono sbagliati perchè creano una società priva di valori, che l'aborto è maschio e che le donne credono, poracce loro, erroneamente di emanciparsi proprio affidandosi all'aborto stesso.
Per ogni donna che decide di abortire ci sono gli stessi pensieri di vita, di disperazione, di angoscia, di continuare chiedendosi cosa sarebbe stato se. Non esiste donna che fa questo per emancipazione o a cuor leggero. E' una decisione ponderata, riflettuta, presa tenendo a mente tutti i pro e i contro, anche senza il consiglio del Comitato per la vita o del prete di turno.
L'aborto non è un anticoncezionale, non lo pensa nessuno.
Tornare indietro, rimettere in discussione tutto ciò che è stato conquistato trent'anni fa sa molto di quel conservatorismo moralista, che vuole rimettere in discussione qualcosa di garantito dalla legge italiana per non occuparsi davvero dei problemi e della realtà di adesso. Perchè è più semplice pensare che i problemi di oggi siano per forza, in qualche modo, i problemi di ieri.
Poter abortire è un diritto, come lo è la scelta di non farlo. L'estrema ratio per chi decide di farlo nella sicurezza di un ospedale. Dove tutto resta comunque difficile. Dove in Veneto più dell'80% del personale necessario per un'operazione del genere è obiettore. Medici, infermieri, anestesti. Obiettori. Dove per anni in Basilicata non esisteva un ospedale che garatisse questo servizio. Obiettori.
Perchè sin dal concepimento c'è la vita. E bisogna tutelarla.
Sarebbe bello se questa solerzia, se questo grande amore per la vita fosse così incisivo anche per chi la vita ce l'ha e la perde lavorando, per esempio. Ogni sette ore nel 2007 cadeva una vittima di quella che è la malattia del portare a casa la pagnotta. Ecco una bella lotta. Di quelle che pare non se ne facciano più. Ecco una sfida. Fare sì che l'Italia non sia più il Paese UE con più morti bianche.
Ma è molto più bello abbracciare teneramente una morula o un blastomero. Molto più facile, anche. E chissà se le gerarchie ecclesiastiche annuirebbero compiaciute allo stesso modo.

7 commenti:

Anonimo ha detto...

..qualcuno era comunista..direbbe il buon gaber


Arone

Anonimo ha detto...

no comment

Anonimo ha detto...

ma che senso ha lasciare un commento con scritto no comment??? saretta

Anonimo ha detto...

beh me cojoni

Anonimo ha detto...

http://www.mensstyleforum.com/viewtopic.php?f=3&t=3042
[b]CIALIS KAUFEN EUR 1.10 pro pille >>> Jetzt Kaufen! <<< BESTELLEN CIALIS FREE CIALIS[/b]
[b]CIALIS KAUFEN CIALIS OHNE REZEPT CIALIS bestellen[/b]
http://www.americanredhots.com/index.php?topic=702.0
[u][b]CIALIS ONLINE KAUFEN OHNE REZEPT[/b][/u]
[url=http://rainedrop.com/community/viewtopic.php?f=2&t=126]CIALIS REZEPTFREI KAUF[/url] - CIALIS KAUF
[b]CIALIS KAUFEN KAUF BILLIG CIALIS CIALIS ohne rezept[/b]
[url=http://www.colleges.ch/curriculum-vitae-f7/kaufen-cialis-eur-1-15-pro-pille-cialis-bestellen-rezeptfrei-t597.html]BILLIG CIALIS im Internet Kaufen[/url] - CIALIS KAUF ONLINE
[b]CIALIS KAUFEN CIALIS REZEPTFREI KAUF CIALIS Rezeptfrei[/b]
[url=http://www.clinicdiy.com/netclinic/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&t=50&start=0&postdays=0&postorder=asc&highlight=]CIALIS BILLIG OHNE REZEPT KAUFEN OHNE REZEPT[/url] - BILLIG CIALIS BESTELLEN
[b]CIALIS KAUFEN KAUFEN Preiswertester CIALIS CIALIS Schweiz[/b]

Anonimo ha detto...

ups sorry delete plz [url=http://duhum.com].[/url]

Anonimo ha detto...

Yes indeed, in some moments I can say that I acquiesce in with you, but you may be in the light of other options.
to the article there is stationary a suspect as you did in the go over like a lead balloon a fall in love with efflux of this solicitation www.google.com/ie?as_q=conceptdraw mindmap professional 5.4.0.0 ?
I noticed the utter you have not used. Or you profit by the pitch-dark methods of inspiriting of the resource. I have a week and do necheg